Chi sono

tgcom

Giornalista, 33 anni da poco compiuti e la convinzione di sentirne e averne almeno dieci di meno. Credo nei sogni e mi piace raccontare (oltre ai miei) quelli degli altri, sperando di poter aiutare qualcuno a realizzare i propri, grazie all’opportunità offerta dal blog del Tgcom24.

Sono laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi in Comunicazione politica, e sono diventato professionista dopo aver frequentato la Scuola di Giornalismo Lumsanews, una esperienza unica, come unico e stupendo (e faticoso) è questo lavoro che ho la fortuna di fare in giro per l’Italia.
Da circa dieci anni lavoro per il gruppo Mediaset, in cui sono entrato grazie ad uno stage al Tg5.
Prima solo per questo telegiornale, poi anche per gli altri del gruppo e per i programmi, ho seguito come inviato alcuni dei più importanti fatti di cronaca nazionale, dal terremoto che ha colpito l’Abruzzo nel 2009 al naufragio della Costa Concordia. Dall’ottobre 2012 ho fatto parte della squadra dei conduttori della rete all news gratuita del gruppo Mediaset, Tgcom24.
Fin dalla prima puntata di messa in onda sono  uno degli inviati della trasmissione Quarto Grado (Rete4), in Italia e all’estero, e ho contribuito  con i miei reportage alla riapertura di alcune inchieste giudiziarie, come nel caso dell’omicidio di Valentina Salamone, in un primo momento archiviato come suicidio. Una storia che porto nel cuore come gli sguardi della famiglia di questa sfortunata ragazza. In attesa che Giustizia venga fatta.

In passato ho collaborato con RomaUnoTv e con l’inserto culturale de Il Foglio, con la Rai, La7 (Tetris, condotto da Luca Telese) ed Mtv (Pugni in tasca). Ora scrivo anche per Huffington post Italia – come opinionista-blogger – in qualità di “inviato di cronaca di Mediaset”. No, non faccio muovere immobili ma spero di poter contribuire a far muovere qualche sorriso in questo nostro mondo che di sorrisi ne mostra sempre troppo pochi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Chi sono

  1. Bello conoscere tante storie ,e sapere apprezzare tutto quello che voi raccontate , Vorrei conoscere anch’io un giornalista per raccontare la storia vera di una donna da quando è nata , ai giorni nostri , non e una storia come tante altre di sacrifici o cose abbastanza normali, ! La storia vissuta vera da quando era bambina , dai disprezzi ai sapori il cercare l’affetto convinta che andando a letto ci fosse amore nelle persone dagli stupro alle sevizie delle suore che oggi raccontano si viene a sapere ,Questa donna ormai non più giovane sente il bisogno di raccontare un passato tra inganni ,, periodo bello , per tornare poi nel libo più oscuro , fatti di ricordi orribili , Di momenti felici dei nomi da capogiro , tutto finito con la morte del marito per tornare nel limbo !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *